Regolamento Assemblea dei Soci

Articolo 1. Oggetto e finalità 

  1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento dell’Assemblea dei Soci (di seguito “l’Assemblea”) dell’Associazione “DEMOSFERA” (di seguito “Demosfera”). Le norme in esso contenute hanno carat- tere regolamentare interno e debbono ritenersi integrative delle di- sposizioni dettate, in proposito, dalle vigenti disposizioni norma- tive e da quanto stabilito dallo Statuto di Demosfera. 
  2. L’Assemblea è l’organo di Demosfera che svolge le funzioni previste dall’articolo 6 e dall’articolo 7, comma 2, dello Statuto di Demosfera. 

 

Articolo 2. Composizione 

  1. L’Assemblea è costituita da tutti i Soci in regola con il versamento del contributo annuale.

 

Articolo 3. Presidente 

  1. Trenta giorni prima della sua scadenza, il/la Presidente uscente in- dice le elezioni per il/la nuovo/a Presidente e invita i Soci a presentare sulla Piattaforma coppie di candidature per la presidenza, di genere diverso. I/le candidati/e devono essere Soci di Demosfera. Ciascuna coppia di candidature deve essere sostenuta da almeno dieci Soci. Le candidature devono essere presentate entro quindici giorni dall’invito. 
  2. Formata la lista delle candidature in ordine alfabetico entro il giorno successivo alla scadenza fissata per la presentazione delle candidature, il Presidente la pubblica sulla Piattaforma e apre le votazioni, che si svolgono con il metodo Schulze. Le votazioni restano aperte per dieci giorni. 
  3. Concluse le votazioni, il/la Presidente uscente forma la graduatoria secondo il metodo Schulze e proclama eletti il/la primo/a candidato/a di ciascun genere. 
  4. Il primo/a eletto/a dura in carica per un anno, allo scadere dei quale gli/le subentra nella carica l’altro/a candidato/a.
  1. Il Presidente convoca e presiede le riunioni dell’Assemblea. 

 

Articolo 4. Convocazione, modalità di svolgimento delle riunioni e verbali 

  1. Il/la Presidente convoca l’Assemblea ogni qualvolta ne ravvisi la ne- cessità e ogni qualvolta ne faccia richiesta l’Assemblea dei delegati, o il Comitato di gestione, o almeno il dieci per cento dei Soci. 
  2. Il/la Presidente nomina in ciascuna riunione un/una segretario/a e, quando occorra, due o più scrutatori.
  1. L’Assemblea è convocata mediante messaggio di posta elettronica inviato a ciascun Socio almeno quindici giorni prima della data di riunione. La convocazione, pubblicata anche nella Piattaforma, reca oltre il luogo, il giorno e l’ora della riunione, l’ordine del giorno. Nei casi d’urgenza, da sottoporsi a ratifica dell’Assemblea, la convocazione può avvenire mediante comunicazione effettuata con le medesime modalità da inviarsi almeno tre giorni prima della data di riu- nione. 
  2. Ciascun punto all’ordine del giorno è corredato da note esplicative  e dai documenti sottoposti a discussione e votazione.
  1. L’Assemblea può svolgersi anche in forma telematica o mista, purché ciascun partecipante sia identificabile.
  1. L’Assemblea è valida qualunque sia il numero dei partecipanti. 
  2. Le decisioni dell’Assemblea sono adottate a maggioranza dei votanti.
  1. Le votazioni sono palesi. 
  2. I verbali delle riunioni dell’Assemblea, approvati dal/dalla Presidente e dal/dalla segretario/a, sono pubblicati in apposita sezione della Piattaforma entro tre giorni dallo svolgimento della riunione. I verbali devono indicare; 

– la data dell’Assemblea; – le modalità e i risultati delle votazioni; su espressa richiesta degli intervenuti, la sintesi delle loro dichiarazioni pertinenti all’ordine del giorno

Ai verbali devono essere allegati i documenti approvati.

 

Articolo 5. Elezione dei delegati 

  1. Le votazioni per l’elezione dei delegati nell’Assemblea dei delegati 

sono indette dal/dalla Presidente. 

  1. Quarantacinque giorni prima della scadenza dell’Assemblea dei de- legati, il/la Presidente invita i Soci a presentare candidature sulla Piattaforma e/o a sostenere candidature presentate, dando un ter- mine di trenta giorni. Le candidature sono corredate da un profilo e dalle motivazioni della candidata o del candidato che devono essere Soci di Demosfera. 
  2. Decorso il termine di cui al comma 2, il/la Presidente compila entro tre giorni una lista formata dalle candidature che abbiano raccolto il consenso di almeno cinque Soci, ordinate in ordine alfabetico, la pubblica sulla Piattaforma e indice le elezioni sulla Piattaforma, fissando un termine per le votazioni non inferiore a cinque giorni e non superiore a dieci giorni. Ciascun Socio può esprimere una preferenza. Il voto è segreto. 
  3. Scaduto il termine per le votazioni, il/la Presidente dispone i/le candidati/e in una lista ordinata in ordine decrescente di preferenze ricevute. A parità di preferenze prevale il/la candidato/a più giovane d’età. Il/la Presidente proclama eletti i/le primi/e candidati/e della lista fino alla concorrenza dei posti disponibili nel rispetto della parità di genere. Nessun genere può superare la metà dei posti disponibili arrotondata per eccesso. Qualora non vi siano candi- dati/e di un genere sufficienti a coprire la metà dei posti disponibili, questi non possono essere attribuiti all’altro genere e rimangono scoperti. 
  4. Espletate le operazioni di scrutinio, entro le ventiquattro ore suc- cessiva alla scadenza per le votazioni, l’elenco degli/delle eletti/e è pubblicato nella Piattaforma unitamente alla lista dei/delle candidati/e con le preferenze ricevute. Contestualmente, il/la Presidente invita ciascun Gruppo a indicare i due rappresentanti di genere di- verso di rispettiva competenza. 
  5. Ottenute le indicazioni dei Gruppi con le modalità di cui alla con- venzione stipulata fra il Gruppo e Demosfera, il/la Presidente aggiunge all’elenco degli/delle eletti/e i/le rappresentanti dei Gruppi. 
  6. Qualora un componente eletto venga a cessare per qualsiasi ragione, gli subentra il primo dei non eletti dello stesso genere.
  7. Qualora un componente rappresentante di un Gruppo venga a cessare per qualsiasi ragione, gli subentra un componente dello stesso genere indicato dal Gruppo stesso.

 

 

Articolo 6. Procedura per la redazione e approvazione di documenti comuni 

  1. La sede per l’elaborazione collaborativa ed eventuale approvazione di documenti comuni è la parte privata dello spazio generale della Piattaforma. 
  2. Ciascun utente può proporre all’attenzione generale documenti su temi specifici, pubblicandolo nella parte privata dello spazio generale e chiedendo l’adesione di altri utenti. Se entro dieci giorni arrivano le adesioni di almeno dieci utenti, il documento proposto diventa la base per l’elaborazione di un documento comune (nel seguito “bozza di documento comune”). Altrimenti il documento viene archiviato in un apposito archivio. 
  3. Per ogni bozza di documento comune il/la Presidente nomina entro quindici giorni dalla proposta un comitato di redazione composto dal proponente, un componente designato dalla Coordinatrice o Coordinatore del Comitato di gestione e un altro utente. 
  4. Il Comitato di redazione invita tutti gli utenti ad inviare proposte di modifiche e integrazioni alla bozza, fissando un termine compreso fra dieci e venti giorni. 
  5. Scaduto il termine, nei successivi dieci giorni, tenendo conto delle proposte pervenute e con il consenso del presentatore, il comitato di redazione redige una nuova bozza del documento, pubblicandola nella parte privata dello spazio generale e assegnando un termine compreso tra dieci e venti giorni per la presentazione di emendamenti. Gli emendamenti devono avere il sostegno di almeno dieci utenti. 
  6. Il Comitato di redazione fissa un termine compreso tra cinque e dieci giorni per la presentazione di subemendamenti. I subemenda- menti devono avere il sostegno di almeno dieci utenti. 
  7. Entro i successivi cinque giorni i presentatori di emendamenti pos- sono comunicare al Comitato di redazione l’eventuale accoglimento dei sub-emendamenti presentati. In caso di accoglimento, gli emen- damenti sono conseguentemente modificati. 
  8. Il Comitato di redazione sottopone al voto degli utenti tramite piat- taforma i subemendamenti e gli emendamenti presentati, seguendo, per quanto compatibile, la procedura parlamentare. Il Comitato di redazione fissa i termini di chiusura di ciascuna votazione. 
  9. Risultano approvati i sub-emendamenti e gli emendamenti che ab- biano ottenuto il voto favorevole della maggioranza dei votanti.
  10. Chiusa la fase delle votazioni, il Comitato di redazione redige il nuovo testo della proposta di documento comune incorporandovi gli emendamenti approvati, lo pubblica nella parte privata dello spazio generale e fissa un termine compreso tra cinque e dieci giorni per l’approvazione del documento mediante votazione sulla Piatta- forma. 
  11. Il documento comune è approvato se raccoglie il voto favorevole della maggioranza dei votanti.
  12. In qualunque fase della procedura di elaborazione e approvazione di un documento comune, il comitato di redazione può decidere di sospendere la procedura e di chiedere al Comitato di gestione della Piattaforma di promuovere la convocazione dell’Assemblea dei Soci da svolgere anche in forma telematica. L’Assemblea può limitarsi a svolgere un dibattito sull’iniziativa in corso o può diventare la sede dove espletare alcune della fasi della procedura di elabora- zione e approvazione del documento comune. 
  13. I documenti comuni approvati sono pubblicati nella parte pubblica dello spazio generale della Piattaforma e rappresentano la posizione di Demosfera sul tema trattato. 
  14. Nel caso di documenti brevi che intendono esprimere la posizione di Demosfera su temi di attualità o di proposte di iniziative da promuovere, il Comitato di gestione della Piattaforma può adottare una procedura semplificata e abbreviata, nel rispetto della facoltà degli utenti di proporre modifiche e del voto finale. 

Bertornato!

Login to your account below

Crea nuovo Account!

Compila le informazioni per registrarti

*Registrandoti in questo sito accetti le condizioni denerali e il documento della PrivacyPrivacy Policy.

Recupera la password

Inserisci la username o la tu E-Mail per resettare la password.